mercoledì 28 marzo 2012

.

Inedito, 1971


In punta di piedi
ho versato dell'acqua
nell'orecchio,
ho atteso l'onda.

Nessuna barca
contiene le mie mani,
ogni mio legno si schianta
dal mio caldo.



*



Inedito, 1971-1972




la lacrima non è l'appendice per una supplica






*



Inedito p. 12


la donna è nelle mani nude
come il corpo lucido che cerca le parole
per un'indicazione
e il richiamo non sarà creduto
sopra i piedi freddi si formeranno
eleganti macerie

S.O.S salvate l'umanità





*



Inedito p. 8


per distinguere un uomo da un cane:

1) accertarsi se ha la coda nel qual caso generalmente
trattasi di cane, ma non sempre essendosi verificato
empiricamente che talvolta anche l'uomo ne è in possesso.

2) accertarsi della presenza del pelo nel qual caso generalmente
trattasi di cane ma è stato verificato empiricamente
che l'uomo talvolta ne è ricoperto.

3) accertarsi se predilige gli ossi nel qual caso trattasi
di cane ma è stato verificato che anche l'uomo
in mancanza di carne predilige gli ossi.

4) accertarsi della presenza di parassiti che attentano
alla salute del cane nel qual caso trattasi di cane
ma anche l'uomo ne è infestato.

5) accertarsi delle diverse condizioni esistenziali: da
caccia, da guardia, da salotto, nel qual caso trattasi
di cane, ma non è perfettamente certo anche se
l'uomo in genere è bastardo.

6) accertarsi se, muovendo la bocca,  fa "bau, bau" caso
in cui non si può assolutamente distinguere uomo
da cane.




*




Inedito p. 11


se vuoi scrivere una poesia
non hai che da guardare fuori finestra
che il ramo è in fiore e la rondine cinguetta.

E non mi dire che non si può aprire la finestra di camera
perché il distributore fa un fracasso del diavolo
che lo stanzone già delle scarpe da incollare
ti riempie la stanza di benzolo
e nemmeno quella di cucina
che di fronte hanno alzato una scala d'acciaio
per la reclame
e soltanto ti rimane quella del gabinetto e sporgendo
la testa puoi vedere i gerani della signora di sotto

Ebbene vorrai ben fare un po' di sacrificio
per scrivere una bella poesia.




*

Appunto del 1974 conservato nell'Archivio M.V.



Mi piacciono sempre di più gli altri. Trovo che agli altri vengano tante
idee. Io non ho tempo per le idee, solo per le ossessioni.



                                                       


                                                  




                                                       Ketty La Rocca da " i suoi scritti " -  a cura di
                                                       Lucilla Saccà   -    Martano Editore








ringrazio di cuore Gianluca Lombardo
per avermi fatto scoprire l'arte di Ketty La Rocca





.

             
                                                       

3 commenti:

  1. stra ordinaria.
    grazie anche da parte mia.

    RispondiElimina
  2. non la conoscevo e ringrazio, bellissima scoperta! che posticino il tuo, mia cara!!

    RispondiElimina